Gas tecnici

Ossigeno, azoto, argon, azoto-idrogeno, anidride carbonica

Mariel non opera soltanto nel settore dei gas refrigeranti, con il marchio Nevada Refrigerants, ma offre anche soluzioni per il mondo dei gas tecnici, che nascono per eseguire o supportare operazioni di manutenzione su impianti di vario genere.

Le nostre bombole monouso sono disponibili in vari formati (da 300 gr, 600 gr, 1,2 kg, 4 kg, e 10 kg). Questi gas posso essere utilizzati in svariate applicazioni quali mondo acquariologia, saldatura, pulizia impianti e ricerca delle fughe. 

Gas tecnici

Anidride carbonica e acquari

L’anidride carbonica (CO2) esiste anche come gas tecnico, ed è impiegato nel mondo degli acquari. Infatti, in acquariofilia, l’anidride carbonica serve per creare un ambiente più favorevole alla salute delle piante decorative (ma non solo). Solitamente è disciolta nell’acqua mediante micronizzazione di bolle, tramite appositi strumenti.

Azoto: impianti in pressione

In ambito tecnico, l’azoto è impiegato per mettere in pressione gli impianti (e, in alcuni casi, per testare la tenuta e le performance).

Argon: gas di protezione

Il gas argon è utilizzato, in ambito tecnico, come “gas di protezione”. Serve per migliorare il processo e il risultato della saldatura e,  insufflato in condizioni controllato nella lancia, assicura una protezione dall’ossidazione alla radice della saldatura.

Azoto-idrogeno: cercafughe

Grazie alla finissima molecola di idrogeno questo gas è molto utile per la ricerca di micro perdite nei circuiti di refrigerazione e condizionamento.

Ossigeno: per saldare meglio

In ambito tecnico, l’ossigeno è impiegato nel processo di saldatura (sia nel mondo automotive, sia nel mondo dell’industria) per aumentare il potere calorifico della fiamma e, dunque, migliorarne le prestazioni. Come si è visto, è spesso usato insieme ad un gas di protezione, come l’argon.